La cinematerapia è la più giovane disciplina nella grande famiglia delle artiterapie.

Incontri riservati alle donne che partecipano o hanno partecipato ai gruppi di sostegno psicologico
Ogni lunedì ore 15.00

Scrivici un’ Email: segreteria@attive.org

Nata una decina di anni fa negli Stati Uniti e poi adottata anche in Gran Bretagna, Germania e Francia, si sta in questi ultimi anni diffondendo anche in Italia. Sfruttando la forza evocativa delle immagini in movimento e la potenza della narrazione filmica, la cinematerapia si propone come uno straordinario strumento di conoscenza, di autoconoscenza e di crescita personale.
Il cinema non cura patologie ma utilizza le emozioni che emergono dalla visione di determinate pellicole per poi lavorarci sopra e stimolare processi di cambiamento, di sostegno e di trasformazione.

“Film come sogni, film come musica… Nessun’arte passa la nostra coscienza come il cinema, che va diretto alle nostre sensazioni, fino nel profondo, nelle stanze scure della nostra anima…”
(Ingmar Bergman)

A cura di:

fulvia-soncini

Fulvia Soncini
Oncologa e radioterapista dell’Istutito Nazionale dei Tumori di Milano
, si occupa anche di medicina narrativa e di arteterapia. Diplomatasi in arteterapia, si è specializzata in cinema terapia presso l’ospedale universitario La Charité di Berlino. E’ facilitatore di gruppi di mutuo aiuto e, presso l’Istituto dei Tumori, conduce gruppi del progetto Ulisse per pazienti che devono sottoporsi alla radioterapia.

SERVIZI CORRELATI